Speaker Echo: l’assitente vocale autonomo di Amazon

10 Nov • Innovazione, Primo Piano • 5309 Letture • Nessun commento su Speaker Echo: l’assitente vocale autonomo di Amazon

Un ‘assistente vocale’ a cui far domande e dare ordini, non legato a telefonino o pc ma autonomo, da piazzare in salotto a disposizione della famiglia.

La novità arriva da Amazon, che ha presentato lo speaker Echo: un cilindro alto 25 cm, connesso a Internet e dotato di 7 microfoni per ‘ascoltare’ e attivare ‘Alexa’, l’assistente, che si ‘sveglia’ pronunciando il suo nome e può rispondere a domande sul meteo, acquistare prodotti online o far riprodurre musica. Arriverà in Usa nelle prossime settimane a 199 dollari.

Battezzato in omaggio all’antica biblioteca d’Alessandria, Alex fa ricerche in rete e risponde a diverse domande, da ‘che ore sono’ a ‘che tempo fa a Roma’, fino a quelle tipiche del Trivial, come ‘quanti cucchiaini da caffè stanno in un cucchiaio da tavola’.

Grazie a una app che sarà inizialmente lanciata per dispositivi Android e Fire OS, il sistema operativo dei tablet Amazon, potrà anche prendere nota delle cose da fare, aggiungere merci al carrello della spesa online, accedere alle news e avviare la riproduzione di una ‘playlist’ musicale.

Diversamente dagli assistenti vocali di Apple (Siri), Microsoft (Cortana) e Google (Google Now), Echo è indipendente da smartphone e computer. Inoltre, a meno che non lo si spenga con un apposito tasto, resta sempre acceso, attivandosi quando viene chiamato.

Questo ha fatto nascere le prime preoccupazioni in rete, dove c’è già chi esprime timori per la privacy o per una futura invasione della pubblicità tra le mura domestiche, con la promozione di determinati prodotti in base a ciò di cui si parla in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati

« »