L'editoriale del Direttore Elio Pariota: "Un water d'oro per Trump"

Chissà se il water d’oro da oltre un milione di dollari messo a disposizione dalla direttrice del Guggheneim di New York avrà riscosso il consenso di Melania e Donald Trump. I quali, in verità, avevano chiesto ben altra opera per abbellire il loro appartamento privato alla Casa Bianca: un Van Gogh del 1888, 'Landscape with snow' (Paesaggio con neve).

Dallo scambio di mail citate dal Washington Post che ha rivelato l’episodio dello scorso settembre, emerge che Nancy Spector - curatrice del museo – sia stata inflessibile con gli inquilini dello Studio Ovale.

Niente Van Gogh (già promesso al Guggheneim di Bilbao) e via libera alla singolare controproposta: la tazza in oro massiccio da 18 carati dell’artista contemporaneo italiano Maurizio Cattelan - denominata “America” – incarnazione degli ostentati eccessi di ricchezza e di opulenza targati USA.

Un’opera d’arte perfettamente funzionante, testata da più di centomila persone durante la sua esposizione e pronta ad essere installata alla Casa Bianca. Per il piacere – o per le ire - del Presidente e della sua bella moglie.

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *