L’EDITORIALE DEL DIRETTORE ELIO PARIOTA: “TURISTI NON PER CASO”

Con l’aria che tira sul versante pensionistico c’è da scommettere che molti italiani faranno le valigie e si trasformeranno in turisti non per caso. L’Inps qualche giorno fa ci è andato giù di brutto: oltre il 60% dei circa 18 milioni di assegni pensionistici targati 2016 non arriva a 750 euro mensili. Ogni commento è superfluo. Tanto più che il preoccupante andazzo rischia di diventare regola per le generazioni future alle prese con il tardivo ingresso in un mercato del lavoro assai precarizzato.

Coloro che in Italia sarebbero condannati ad una terza età da clochard drizzino le orecchie. Perché in Rete proliferano le offerte di siti splendidi - dal Portogallo alle Canarie, dal sud est asiatico all’arcipelago indonesiano, passando per gli atolli caraibici – dove con quel misero assegno si potrebbe condurre una vita più che decorosa e in alcuni casi davvero da nababbi.

Tra pochi giorni nella cassetta postale troveremo la fatidica busta arancione che ci dirà quanto varrà la nostra vita al termine dell’attività lavorativa. Temo che storceremo il naso. E allora rispolveriamo il vecchio atlante e facciamoci un pensierino. Una terza età da esterofili non è poi una bestemmia. O no?

Commenti

  • Foto di viaggiatore felice

    viaggiatore felice dice:

    io vivo alle Canarie e con 800 euro mensili e una tassazione che è un terzo di quella italiana, si sta molto meglio

    03 Apr 2016 10:46

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *