L'EDITORIALE DEL DIRETTORE ELIO PARIOTA: "MISSILI SENZA PROVE"

La prova muscolare di Donald Trump - con i 59 Tomahawk lanciati su una base siriana da due portaerei americane nel Mediterraneo - rischia di trasformarsi in un azzardo dagli esiti imprevedibili. Non credo che la gragnuola di missili intimorisca più di tanto il dittatore siriano Assad (protetto da Putin), il quale rispedisce al mittente l’accusa di aver ordinato bombardamenti con sostanze chimiche contro i ribelli al proprio regime. Piuttosto, cosa passa per la testa di Mr. Trump? Dichiarare l’isolazionismo e poi trasformarsi nel gendarme del mondo – con l’aggravante di porsi fuori dalle regole del diritto internazionale e senza consultare né Congresso né alleati - rappresenta un giro di valzer incoerente e pericoloso. Sembra di rivivere un film già visto – con altri attori - nel recente passato in Iraq: in assenza di prove certe e con una commissione di inchiesta internazionale appena insediata, si dà per scontato chi sia il colpevole e lo si bombarda senza chiedere permesso a chicchessia. Ovvio che il messaggio politico sia indirizzato a Russia, Cina e Corea del Nord; ma qualcosa non torna nella nuova strategia militare della superpotenza a stelle e a strisce. Merkel e Hollande hanno fatto sapere di esserle solidali. L’Italia prima tentenna, probabilmente stretta tra l’insofferenza verso l’arroganza americana e la necessità di realpolitik, poi si schiera con l’alleato di sempre invocando la ripresa dei negoziati. Non è un bel momento per il mondo. E neppure per la nostra diplomazia.

Commenti

  • Foto di Ernesto

    Ernesto dice:

    Questi sono venti di guerra. Ci stanno preparando psicologicamente. Siria, Core, sono solo dei pezzi di una scacchiera ancora più grande ove gli strumenti,nemmeno tanto celati, sono la guerra economica, finanziaria, delle lobbies bancarie, petrolifere, famaceitiche e belliche. In gioco c'è l'egemonia sul mondo. Totale. Abbattendo le ultime zone di resistenza che con la presenza della Russia contronilanciava l'imperialismo americano. Da Obama a Trump l'America provoca la Russia affinche questi entri in guerra per poi addossarle la responsabilità del conflitto mondiale che vincerebbe in assenza di un ruolo della Cina impegnata più sul dominio economico che su quello bellico. Il nuovo ordine mondiale (tutto americano) è alle porte.

    08 Apr 2017 14:32
  • Foto di alejandro russio

    alejandro russio dice:

    Gentile Direttore, potenze mondiali come gli USA o la Russia possiedono sofisticatissimi impianti satellitari che monitorano 24 ore su 24 TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE NEL MONDO, in cielo, sulla terraferma, in mare. Il raid che ha ucciso ad Idlib uomini, donne e soprattutto BAMBINI, E' SICURAMENTE PARTITO dalla base di El Shayarat distrutta dai 56 Tomahwk, gestita dall'aviazione regolare siriana e dai russi. Quanto alla MOTIVAZIONE del Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump, E' MOLTO PROFONDA. Basta ascoltare con attenzione la conferenza stampa con la quale ha annunciato all'America quello che aveva deciso e fatto. HA SOTTOLINEATO COME NESSUN FIGLIO DI DIO, COME QUEI BELLISSIMI BAMBINI, PUO' ESSERE SOTTOPOSTO AD UNA MORTE LENTA E TERRIBILE COME QUELLA CAGIONATA DAL GAS SERIN. Ha invitato a pregare per i vivi , per morti e per la pace. INOLTRE, ricordiamoci che la Storia ci insegna che, se non fosse stato per un intervento simile da parte di Bill Clinton e di Tony Blair, I SERBI CONTINUEREBBERO ANCORA OGGI A BOMBARDARE SARAJEVO, perchè le Nazioni Unite, come succede anche oggi, avevano le mani legate dal VETO DI RUSSIA E CINA !!! Quanto al Primo ministro Gentiloni, uomo di gran etica e deontologia professionale, a mio parere ha fatto bene a condividere l'azione del presidente Trump. Alejandro Russo

    08 Apr 2017 17:05
  • Foto di Maria Carla

    Maria Carla dice:

    Dal 2011 in Siria è guerra e noi siamo stati spettatori distratti, nessuno è mai sceso per una grande manifestazione di protesta.. tutto il mondo è colpevole ed egoista, siamo il fallimento della creazione.. uomo la tua umanità è morta, l'hai uccisa tu con la tua indifferenza, con la tua sete di potere e di denaro... bene allora forse ci meritiamo tutto ciò che sta succedendo..

    08 Apr 2017 13:13
  • Foto di Marco

    Marco dice:

    E' stato comunque un attacco dimostrativo.Pochissimi morti. Trump deve dimostrare a Putin che, se vuole, anche lui ha la mano pesante....

    08 Apr 2017 13:17

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *