L'EDITORIALE DEL DIRETTORE ELIO PARIOTA: LA FAVOLA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Per le grandi organizzazioni internazionali, dal G-20 all’ONU, la stagione non è delle migliori. Le loro riunioni – accompagnate da rulli di tamburi, grancasse mediatiche e crescenti aspettative – rivelano un’intima e costante paralisi decisionale. Neppure uno straccetto di programma credibile sui grandi temi che affliggono la gente comune. Per contro, un grande sfoggio di coesione (che non c’è) e una retorica da far impallidire quella dei dittatori-affabulatori del secolo scorso. E gli immancabili documenti finali? Un inno all’inutilità, un gran calderone nel quale flussi migratori, terrorismo, cambiamento climatico, lotta alle disuguaglianze, galleggiano in attesa di qualche ciambella di salvataggio. Così, mentre la Corea del Nord si prende gioco delle sanzioni internazionali spaventando mezzo mondo con lanci di missili nucleari, la Germania vira decisamente a destra rinfocolando oscure e mai sopite paure. Il grande disegno di concertazione internazionale, che bene o male ha retto dal secondo dopoguerra ad oggi, mostra le sue crepe. In queste condizioni parlare di globalizzazione come frontiera di benessere collettivo equivale a raccontare favole a un bambino.

Commenti

  • Foto di Francy78

    Francy78 dice:

    Ecco dove ci sta portando la globalizzazione ...Presadiretta - Il pianeta dei robot http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-7ec6bf90-b049-450f-81ee-ee0cf8ee0426.html

    10 Sep 2016 12:54
  • Foto di Davide

    Davide dice:

    La globalizzazione è solo una grande truffa. Nessun beneficio e solo sfruttamento. Poche grandi multinazionali tengono in scacco i destini del mondo e noi poveri cittadini siamo solo pedine di questo inquietante scenario globale.

    12 Sep 2016 11:29

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *