L'editoriale del direttore Elio Pariota: "Debito pubblico, ci sarà da soffrire"

Sforbiciata da 30 a 15 miliardi di euro al mese sino a dicembre; poi, nel 2019, addio agli acquisti di titoli di Stato dei Paesi membri da parte della Banca Centrale Europea.

Come dire: cari soci del club, dal prossimo gennaio ognuno si pianga la gestione del proprio debito, giacché il bazooka con il quale il numero uno dell’Eurotower Mario Draghi ha iniettato in tre anni circa 2400 miliardi di euro di liquidità nel sistema sarà relegato in soffitta.

Stop, dunque, all’allegra stagione di tassi d’interesse negativi che faceva storcere il naso ai tedeschi. I quali non vedono l’ora di sostituire il banchiere italiano con un teutonico che ripristini una politica monetaria meno espansiva.

Per il Belpaese, alle prese con una montagna di debito pubblico da rifinanziare alle varie scadenze, ci sarà da soffrire.

Se non provvederemo alla svelta al controllo dei conti, gli interessi sul debito divoreranno quel poco di crescita che accumuliamo ogni anno.

Piaccia o meno, questa è la verità. Il resto sono chiacchiere da bar.

Commenti

  • Foto di carmine piscopo

    carmine piscopo dice:

    Caro Direttore, è di immediato riscontro che le cose di questo mondo sono dominate da mammona, ossia dal denaro che è il sostrato sublimato dell'economia e della finanza, queste ultime due scienze fondate sulla tecnica astratta e senz'anima, ossia prive di una sovrana antropologia. La tecnica, come è noto, non pensa, perché non ha orizzonti di senso e di valore etico, lontana da ogni solidarismo e retta unicamente da un nichilismo senza limiti. I cittadini di “questo mondo”, loro malgrado, si troveranno presto a fare i conti, come tu rifletti, con un “teutonico di turno” che li manderà dritti dritti tra le mascelle di squali inferociti. Anche in ambito del settore economico e finanziario è mancata in Italia una saggia paideia capace di erudire almeno, fin dalla scuola primaria, le generazioni prossime.

    17 Jun 2018 16:55
  • Foto di carmine piscopo

    carmine piscopo dice:

    Caro Direttore, è di immediato riscontro che le cose di questo mondo sono dominate da mammona, ossia dal denaro che è il sostrato sublimato dell'economia e della finanza, queste ultime due scienze fondate sulla tecnica astratta e senz'anima, ossia prive di una sovrana antropologia. La tecnica, come è noto, non pensa, perché non ha orizzonti di senso e di valore etico, lontana da ogni solidarismo e retta unicamente da un nichilismo senza limiti. I cittadini di “questo mondo”, loro malgrado, si troveranno presto a fare i conti, come tu rifletti, con un “teutonico di turno” che li manderà dritti dritti tra le mascelle di squali inferociti. Anche in ambito del settore economico e finanziario è mancata in Italia una saggia paideia capace di erudire almeno, fin dalla scuola primaria, le generazioni prossime.

    17 Jun 2018 16:57
  • Foto di Antonio Derinaldis

    Antonio Derinaldis dice:

    Condivido in pieno l'Editoriale del Direttore Pariota. Io non so se questo attuale assetto governativo sia all'altezza di contenere il debito pubblico. Quello che è certo è che bisogna agire velocemente.

    18 Jun 2018 09:41

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *