L'Editoriale del Direttore Elio Pariota: "Cigni neri e pessimismo cosmico"

Alcune dichiarazioni sembrano fatte apposta per toglierci il sonno. Prima il Ministro degli Affari Europei Paolo Savona ci ha deliziato evocando il cigno nero, ossia lo shock di un evento (quello dell’uscita dall’euro indotta da altri) da fronteggiare con un piano B; poi il Governatore di BankitaliaIgnazio Visco – ci ha fatto precipitare in un pessimismo cosmico ricordandoci che siamo più vulnerabili di dieci anni fa.

In questo clima da tragedia greca i guardiani dei conti della UE non vedevano l’ora di propinarci la ricetta salvifica: 15 miliardi di euro in due anni come correzione di bilancio. Un’enormità.

Per la serie: se prima noi stessi ci cantiamo il de profundis, con quali carte pensiamo di andare a giocare ai tavoli di Bruxelles?

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *